la causa negli animaliindice mucca pazza la recente crisi

Trasmissione della BSE

Nel 1976 negli Stati Uniti il Dipartimento dell'Agricoltura decise che le carni di pecore colpite da scrapie non potessero essere destinate all'alimentazione umana, ma nemmeno riciclate come farine nei mangimi destinati all'alimentazione animale. Questa decisione era la conseguenza dell'encefalopatia trasmissibile del visone (TME), perchŔ si pensava che l'alimentazione, riciclando carni e ossa di ovini infetti, potesse trasmettere la patologia degenerativa nel visone. L'alimentazione diventava la causa principale di trasmissione delle TSE. Dai primi anni del novecento era infatti divenuta consuetudine riciclare ossa e altri sottoprodotti della macellazione che, trasformati in farine (Meat Bone Meal-MBM), venivano utilizzati nei mangimi per gli animali.

Dopo l'identificazione ufficiale della BSE nel 1986, sono iniziati gli studi sulla sua possibile trasmissione. Come precauzione iniziano i divieti, quindi l'utilizzo di cervello, midollo spinale, e altri visceri bovini (specified bovine offals, SBO) viene proibito anche nell'alimentazione animale compresi polli e suini. ╚ inoltre proibito l'utilizzo del latte, ad uso alimentare umano, prodotto da bovine ammalate. Nel 1990 viene dimostrata la trasmissibilitÓ della BSE tra bovini, tra bovino e topo, per via orale, e viene segnalato il primo caso di encefalopatia spongiforme felina (FSE). Le prove di trasmissione iniziarono con somministrazione per via intracranica agli animali di laboratorio di materiale infetto. La trasmissione per somministrazione di materiale infetto per via orale otteneva risultati dopo tempi molto lunghi. Tuttavia nel 1994 viene dimostrata in laboratorio la trasmissione della BSE tra bovini per bocca. Nel 1995 sono segnalati i primi 3 casi di nuova variante della malattia di Creutzfeldt-Jacob nell'uomo ed Ŕ confermata la possibilitÓ di trasmissione della BSE alle pecore. A metÓ degli anni 90 in Inghilterra pare vi sia stato un aumento della prevalenza della CJD in allevatori di bovine da latte.


The Webweavers: Last modified Tue, 13 Sep 2005 11:08:09 GMT